Terapia a distanza: come?

In questa pagina presenterò una carrellata sui più diffusi e i più adatti programmi o applicazioni per le video chiamate, con una particolare attenzione a quelli che offrono un livello maggiore di sicurezza.

Che cos’è Skype ?

È un sistema di comunicazione gratuito tra due computer o tra due dispositivi mobili. Si tratta di uno dei più diffusi programmi per le video-chiamate ma come vedremo non tra i più sicuri.

Come installarlo? 

  • Scaricare Skype sul tuo computer è facile, veloce e sicuro. Non sono necessarie conoscenze informatiche particolari: puoi farlo attraverso questa pagina: www.skype.com.
  • L’ applicazione per il telefonino e tablet quando non già installata nel dispositivo è facilemnte scaricabilee di facile utilizzo.

Quali sono i punti di forza?

  • Permette di comunicare attraverso voce, immagini e trasmettere dati.
  • Invece di un numero si può usare il nome di un utilizzatore o username.
  • È semplice, intuitivo e veloce da utilizzare.

Quali sono i punti critici?

  • Non sapete chi oltre a voi e i vostri interlocutori può attingere ai contenuti delle (video)chiamate e della messaggistica istantanea. Questo è molto critico sul piano della sicurezza.
  • Vi sono disposizioni deboli per quanto riguarda la protezione dei dati: la carente sicurezza delle intercettazioni Skype è stata spesso criticata. Nonostante Skype assicuri che le conversazioni tra gli utenti siano cifrate dal procedimento AES-256 (i messaggi di testo sarebbero in parte cifrati anche dal protocollo TLS), secondo le direttive per la protezione dei dati di Skype i contenuti delle comunicazioni possono essere rese disponibili alle istituzioni, come già accadde in Austria nel 2008.
  • Ne consegue che Skype non dovrebbe essere la prima scelta per la terapia distanza.

WhatsApp

WhatsApp è la reginetta delle applicazioni per chat e video-chiamate da dispositivi mobili. Molto diffusa, sicura, semplice da usare e affidabile, garantisce video-chiamate stabili.

È disponibile su telefono e anche per Windows PC e Mac

Google Hangouts

Hangout ovvero “ritrovo”: si tratta di una sorta di piazza virtuale creata da Google, dove dialogare faccia a faccia con le persone. Si può restare in contatto grazie a computer, telefono e tablet. Hangouts, infatti,  funziona sui computer e sui dispositivi Android e Apple. Ciò che, a mio avviso, che lo rende meno adatto, rispetto alla sua versione precedente, ossia GoogleTalk, è il suo aspetto molto social che dunque implica una particolare attenzione sul versante della privacy. 
Google Hangouts è disponibile come app sia per dispositivi Android che per dispositivi iOS, e come web-app sul browser. In tutte le varianti è possibile non solo chattare e scambiare file con altri utenti di Hangouts, bensì anche condurre videochiamate con fino a 10 partecipanti. A partire dalla fine del 2015 è possibile invitare persone non registrate a partecipare a una chiamata tramite il browser.

Google Duo

Apparsa nel 2016, l’app Google Duo è essenziale e le video- chiamate tra due partecipanti rappresentano la funzione principale. D’altro canto si rintracciano anche delle differenze, come ad esempio la funzione “Toc Toc”, la quale, prima di accettare una telefonata permette di visualizzare nell’anteprima live la persona dalla quale si è contattati. L’app dà ai suoi utenti anche la possibilità di inviare videomessaggi. Inoltre Google-Duo non è riservato solo a dispositivi Android, bensì anche per quelli iOS. Gli utenti di dispositivi mobili Apple non saranno obbligati ad aprire appositamente un account di Google, perché basterà il numero di telefono. Oltre a ciò si può ricorrere anche all’app web. Sembra un’applicazione molto interssante!

Meno diffusi ma con garanzie di sicurezza maggiori…

WIRE

Un interssante servizio di messaggistica istantanea è Wire e può essere installato su Windows, macOS, Linux, Android e iOS e utilizzato sul browser. Anche Wire offre le funzioni di messaggistica standard: la gamma comprende una funzione di chat inclusa trasmissione dati e telefonate audio (con fino a cinque account utente) e video (solo tra quattro account).

L’impresa dietro a Wire e lo sviluppo software dell’applicazione hanno sede in Svizzera e Germania. Il team attribuisce grande importanza alla sicurezza di tutti i contenuti scambiati tra gli utenti: qualsiasi trasmissione di dati all’interno dell’applicazione è protetta da crittografia end-to-end. In più l’elevata sicurezza di questa applicazione è testimoniata dal fatto che stando al fornitore tutti i dati di Wire sono salvati in UE (Germania e Irlanda). In generale le norme in merito alla protezione dei dati nell’Unione Europea proteggono i dati degli utenti meglio che in qualsiasi parte del mondo. Ciò rende Wire uno dei messenger più sicuri sul mercato.

Jitsi 

Il software open source Jitsi si rivolge agli utenti a cui sta molto a cuore la garanzia di sicurezza delle proprie conversazioni videotelefoniche. Tutte le chiamate, sia con video che senza, sono codificate. Anche nella chat è possibile attivare la crittografia dei contenuti. Sorprendentemente per l’utilizzo di Jitsi non è necessaria l’iscrizione al servizio, ma è possibile semplicemente usare la variante browser Jitsi Meet: la conversazione si apre con un clic e, successivamente, viene creato un link con il quale gli interlocutori potranno aggiungersi alla conversazione.
Jitsi può inoltre essere installato sui sistemi operativi Linux.Per i sistemi operativi mobili sono disponibili per Android e iOS.

Fonte: ionos.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: